L’Arte a Milano: 5 appuntamenti da non perdere!

In delirio per i preparativi natalizi e mai un attimo di tempo per te?

Nessun problema, calma gli animi e fa un respiro profondo.
Tra poco sarà tutto più semplice.

Faremo qualcosa per te, qualcosa di utile che arricchisca il tuo tempo al di fuori dell’ufficio e possa rendere le tue giornate ancora più produttive. Milano è una città fantastica, ricca di eventi e iniziative interessanti. Ma dove e quando trovarle? Spesso non lo sappiamo o forse a volte siamo troppo pigri per ritagliarci due minuti di tempo anche per una breve ricerca.

Per questo motivo abbiamo preparato un piccolo calendario di Eventi e Mostre ad hoc per ogni esigenza: dagli amanti della fotografia a quelli più inclini all’Arte contemporanea, alla scultura fino ad arrivare ai grandi classici del Seicento e Settecento, avrete modo di sperimentare l’Arte in ogni sua forma.

Ora non ti resta che prendere carta e penna!

Training Humans: uno spettacolo per la mente e gli occhi, per gli amanti della fotografia e dell’intelligenza artificiale 


Dove
: Osservatorio Fondazione Prada, Milano
Quando: fino al 24 Febbraio 2020

Una mostra per capire come ci vedono le macchine, ebbene si Training Humans, è la prima grande mostra fotografica dedicata a immagini di training, nata dall’idea di Kate Crawford, professoressa e studiosa nel settore dell’intelligenza artificiale e Trevor Paglen, artista e ricercatore. La mostra racchiude un insieme di fotografie utilizzate dagli scienziati per insegnare ai sistemi di intelligenza artificiale come “vedere” e classificare il mondo.

undefined

La mostra vuole rendere evidente non solo come le macchine ci classificano, ma anche insegnarci come interpretare quella visione e capire in che modo trovare uno spazio al suo interno.

“La più grande trasformazione potenziale insita in questi sistemi è pensare che si possano cambiare cosa significhino le relazioni sociali e come queste possano funzionare.”

Kate Crawford

Il sarcofago di Spitzmaus e altri tesori: per chi ha una visione dell’Arte non convenzionale

Dove: Fondazione Prada, Milano
Quando: fino al 13 gennaio 2020

undefined

Una mostra che ci invita a riflettere sull’atto di collezionare e sfida i canoni tradizionali definiti dalle gallerie per proporre una nuova concezione del suo pubblico.
La mostra conta 538 opere e oggetti selezionati dal regista cinematografico Wes Anderson (Houston, 1969) e dall’illustratrice, designer e scrittrice Juman Malouf. Il percorso espositivo riunisce: oggetti, ritratti di bambini, nobili e gente comune a strumenti di misurazione del tempo e soggetti naturali quali giardini, meteoriti e animali, presentati sia come reperti scientifici che come rappresentazioni artistiche.

La pelle degli oggetti: per chi vuole vedere le cose al di fuori del loro involucro esterno


Dove
: Galleria Milano, Milano
Quando: fino al 9 dicembre 2019

La mostra di Giovanna Oberti, nasce per studiare il processo dello sguardo indagando sul sottile legame tra materia visibile e invisibile. L’esposizione prevede la presenza di oggetti interamente ricoperti da grafite che l’artista ha ottenuto con il solo utilizzo di una matita. La grafite fungerebbe quasi da scudo per conferire loro un valore scultoreo, amplificato dalla base su cui poggiano. Proprio da qui nascerebbe l’equivoco: in quanto sono frutti della natura, effimeri, e pertanto sottoposti al decadimento del tempo.

undefined

A leaf-shaped animal draws the hand: per chi ha a cuore la natura


Dove
Pirelli HangarBicocca, Milano
Quando: fino al 19 gennaio 2020

undefined

Pirelli HangarBicocca presenta la prima mostra personale di Daniel Steegmann Mangrané in Italia. Si tratta di oltre venti opere che affrontano temi ecologici legati alla dialettica tra uomo e natura. L’artista indaga il rapporto tra l’uomo e la società e poichè colpito dalla biodiversità della foresta pluviale brasiliana, apre a una serie di riflessioni sulla potenziale scomparsa di questo ecosistema, coinvolgendo il pubblico in un confronto intimo con la natura.

Leonardo Da Vinci in tutte le sue forme: per gli amanti dei grandi classici


Dove
: Cenacolo Vinciano, Musei del Castello Sforzesco e la Sala delle Asse, Pinacoteca di Brera, la Pinacoteca Ambrosiana e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano
Quando: fino al 12 gennaio 2020

Leonardo è stata una delle figure più interessanti e poliedriche di tutto il Rinascimento. E’ riuscito ad applicare le sue grandi doti ai più svariati campi: dalla pittura, alla scultura, all’ingegneria e all’architettura conquistandosi lavori nelle più importanti corti d’Italia.
Milano è stata una città molto importante per l’artista dove egli ha trascorso il periodo più prolifico della sua vita.

undefined

Così, per celebrare la figura di questo artista, Milano ospita una serie di mostre in suo onore in cui potrai ammirare la bellezza dei suoi capolavori ma anche l’ingegno dietro alle sue scoperte scientifiche e in ambito ingegneristico. I musei interessati saranno: il Cenacolo Vinciano, i Musei del Castello Sforzesco e la Sala delle Asse, la Pinacoteca di Brera, la Pinacoteca Ambrosiana e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

Queste sono solo alcune delle iniziative che Milano ha in serbo per voi, ma è comunque un ottimo punto di partenza!

Divertiti e scopri cose nuove: ti aiuterà ad aprire la mente!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: